Edizione 2015

Sei qui: HOME » Edizioni »

Start Cup Sardegna 2015

Vince la Start Cup Sardegna 2015:

IntendiMe, business dedicato a chi ha problemi di udito. Il dispositivo si basa su una tecnologia capace di rilevare le vibrazioni che generano i suoni: basta attaccare una placchetta su una fonte sonora prescelta e, non appena questa rileverà un suono, si riceverà un avviso tramite vibrazione o illuminazione sul proprio smartphone, tablet o dispositivo da polso. Team: Alessandra Farris, Antonio Pinese e Giorgia Ambu.

Al secondo posto:

Arcolabio. Loredana Cubaiu e Gianfranca Ladu lavorano alla produzione di filati ecosostenibili, ottenuti da specie botaniche spontanee (es. ginestra) e da prodotti di scarto di coltivazioni alimentari e non, e innovativi, utilizzabili sia nella tessitura tradizionale e sia nella fabbricazione digitale.

Terzo classificato: Smart Sensory Box. La business idea di Carlo Piga, Marco Nieddu e Gavino Balata è sistema componibile per l’analisi sensoriale in cui tutti i test sensoriali possono operare in maniera indipendente permettendo al cliente di dotarsi solo dei test di cui necessita e di implementarne la gamma, in funzione delle nuove esigenze, conferendo semplicità e flessibilità al sistema.

Ai  tre vincitori di Start Cup Sardegna 2015  spetteranno premi da €8.000, €4.000 e €2.000 e la possibilità di partecipare (ma solo per i gruppi collegati al mondo della ricerca pubblica) alla fase nazionale, il 13° Premio Nazionale per l'Innovazione (PNI).

Il PNI, che quest’anno si terrà a Cosenza, organizzato dalla Università della Calabria, oltre che la possibilità di vincere i premi finali messi a disposizione dagli sponsor nazionali, permetterà ai partecipanti di entrare in contatto con i principali esponenti della comunità scientifica e finanziaria italiana dedicata all'innovazione.

ALLEGATI:



Il portale della Start Cup Sardegna è stato realizzato nell'ambito del POR FESR 2014 - 2020

Torna su